Terra carsica e vinicola, il Friuli-Venezia Giulia non esaurisce qui le proprie ricchezze. La regione, infatti, ha molto altro da mostrare: tra le tante cose, su tutte, i suoi numerosi e affascinanti castelli.

Non è un caso che l’appuntamento Castelli Aperti Friuli-Venezia Giulia sia giunto in questo 2022 alla sua trentasettesima edizione: si tratta di un tour alla scoperta delle storia delle numerose roccaforti edificate nel territorio. Quest’annata della manifestazione vede la partecipazione di 19 fortezza che hanno deciso di aprire le porte, o meglio, il ponte levatoio, per ospitare i visitatori voglioso di fare un tuffo nel passato.

Castello di Spilimbergo Castelli Friuli-Venezia Giulia

I “Castelli Aperti” del Friuli-Venezia Giulia

Il viaggio tra le fortificazioni prevede una tappa in provincia di Pordenone al Castello di Spilimbergo, risalente al decimo secolo, che conserva affreschi che meritano di essere ammirati. Dunque, in provincia di Udine, ecco il Castello di Susans: la roccaforte, edificata nel Seicento, sorge sulla cima di una collina sui resti di antiche rovine di epoca romana, garantendo una vista panoramica sulla valle del Tagliamento.

Castello di Susans Castelli Friuli-Venezia Giulia

Quindi, sempre in provincia di Udine troviamo La Brunelde, un’antica dimora di origine medievale, costruita a cavallo tra undicesimo e dodicesimo secolo; quest’oggi questa “casaforte” ospita cerimonie ed eventi culturali, oltre ad accogliere visite turistiche guidate che si snodano per le sue bellezze interne. Ancora in terra udinese per la bellezza e il fascino del borgo medievale di Strassoldo, dove si trovano il Castello di Sopra e il Castello di Sotto.

Tappa dunque al Castello di Savorgnan di Brazzà (nelle campagne di Udine), caratterizzato da mura imponenti, rimaste praticamente intatte nonostante il passare dei secoli. Una particolarità di questa fortezza è l’edificio al suo interno noto come “Casa del Capitano”, ma anche la chiesa di San Leonardo e il parco secolare.

Ed eccoci allora a quella che viene comunemente ritenuto il castello per eccellenza del Friuli-Venezia Giulia, ovvero il Castello di Villalta, circondato da un’imponente cita muraria con tanto di camminamento di ronda, e raggiungibile attraversando l’iconico ponte levatoio.

Da antico maniero a Palazzo Romano, con il passare degli anni, dei decenni e dei secoli: sempre in provincia di Udine si può ammirare la cosiddetta Villa Romano, intrigante dimora nobiliare protetta da mura e circondata da un parco ricco di piante e statue. Sulla stessa falsariga il Castello di Flambruzzo, di fatto una villa settecentesca fortificata, anch’essa caratterizzata da un parco verde, laghetti e ponticelli. E stanza d’epoca che lasciano senza fiato.

Il Castello di San Pietro, invece, risalente all’undicesimo secolo, è una roccaforte vera e propria, peraltro abbarbicata sulla roccia, posizione che gli conferisce particolare fascino oltre che una vista panoramica sul borgo di Ragogna; tutti elementi che rendono questo luogo la location ideale per cerimonie ed eventi. Per di più, all’interno vi è un museo.

Infine, chiudendo questo piccolo tour e tornando in quel di Pordenone, un salto al Palazzo Panigai-Ovio. edificato sulle rovine di un castello medievale: si tratta di una villa del Settecento, rinascimentale, ricca di affreschi e arredi di pregio, immersa in un parco.

Per tutte le informazioni relative a Castelli Aperti FVG si consiglia di consultare il sito https://consorziocastelli.it/visitare

Leave a Reply