Cultura e divertimento, tra arte e mosaici, ma anche momenti di svago per ogni età, grazie al secondo parco giochi più grande d’Italia, nonché uno dei più frequentati in Europa: Mirabilandia. Ravenna è una vera e propria sorpresa, oltre che chicca per i turisti.

La città della Romagna ha un fascino unico dato dal fatto di essere l’unica città al mondo ad essere stata capitale di ben tre imperi: l’Impero romano d’occidente, l’impero di Teodorico e l’impero Bizantino. Una triplice influenza che si traduce in una triplice anima, che le conferiscono un fascino del tutto particolare.

Mosaico, basilica di Sant’Apollinare Nuovo

Cosa visitare a Ravenna

E, ancora, Ravenna può vantare un altro primato, ovvero il più grande patrimonio di mosaici al mondo, con otto siri dichiarati patrimoni dell’umanità dall’Unesco: la Basilica di San Vitale, il Mausoleo di Galla Placidia, i Battisteri degli Ariani e degli Ortodossi, le Basiliche di Sant’Apollinare Nuovo e in Classe, la Cappella Arcivescovile e il Mausoleo di Teodorico.
E poi una curiosità che non tutti sanno: in un piccolo tempio nei pressi della Basilica di San Francesco, riposano le spoglie di Dante. Già, perché il Sommo Poeta, esiliato dalla sua Firenze, trascorse qui i suoi ultimi anni di vita e qui si trova la sua tomba.
Insomma, c’è proprio l’imbarazzo della scelta per organizzare al meglio il proprio itinerario.

La Tomba di Dante a Ravenna

Gli appuntamenti natalizi a Ravenna

In questo particolare periodo dell’anno, inoltre, ricco è il calendario di appuntamenti natalizi. Dal 23 novembre le strade del centro città si sono illuminate, iniziando a riscaldare l’atmosfera. E così sarà fino al 6 gennaio, giorno dell’Epifania. Un must del Natale di Ravenna, oltre agli immancabili mercatini arricchiti dal profumo dei dolciumi e del vin brulé, è la pista di pattinaggio in piazza Kennedy. Ma non è tutto: piazza del Popolo, oltre che dai caratteristici capanni – tra manufatti artigianali e prodotti enogastronomici – sarà ravvivata anche da eventi danzanti e musicali.

Come spostarsi in città

Il modo migliore per visitare a Ravenna è quello più sostenibile, ovvero…a piedi. Questo perché il centro storico della città può vantare una vasta area pedonale chiusa al traffico, così da permettere ai turisti di godere delle bellezze locali senza preoccuparsi dei veicoli in transito. Un’ottima alternativa è rappresentata dalle due ruote di una bicicletta. Sconsigliata la macchina, ma raccomandato – per chi ne avesse esigenza e volesse fare una puntata anche nelle località limitrofe – il trasporto pubblico locale gestito da Start Romagna.

Leave a Reply