Le Marche sono una regione affascinante e variegata, da esplorare con calma seguendo il principio dello slow tourism. Per questo, l’ente Marche Outdoor ha lanciato insieme alla Regione un progetto per valorizzare anche i luoghi meno conosciuti del territorio e riscoprire paesi e centri storici. Si tratta di visitare le Marche in bici, grazie alla proposta di 24 percorsi ciclabili che attraversano il paesaggio marchigiano dalla costa alla montagna.

Il progetto si propone di valorizzare itinerari per il turismo su due ruote, percorribili da tutti, dai principianti ai più esperti.

Marche in bici: i sentieri

Ascoli Rebirth

Uno dei tanti percorsi consigliati per visitare le Marche in bici parte dalla provincia di Ascoli Piceno. L’itinerario si compone di 77 km e attraversa il Cammino Francescano della Marca, che ripercorre il viaggio compiuto da S.Francesco dall’Umbria ad Ascoli.

Lungo il percorso si incontrano due interessanti borghi che meritano una visita:

  • Palmiano, il più piccolo Comune della provincia ascolana, sorge su una collina da cui si può ammirare il paesaggio dei Monti Sibillini. Un recente passaggio coperto tra le abitazioni separa la parte moderna da quella più antica, che ospita case-torri e palazzi nobiliari seicenteschi.
  • Venarotta, a metà strada tra le spiagge di S.Benedetto del Tronto e il Parco Naturale dei Monti Sibillini, è caratterizzato dal colore rossiccio dei tufi. Si racconta che vi siano state apparizioni mariane e guarigioni miracolose, che hanno dato origine alla pittoresca chiesetta della Madonna delle Grazie.

Altri itinerari

Sibillini Rebirth è un itinerario attraversa parte del Parco dei Monti Sibillini. Macerata Rebirth parte invece da Civitanova Marche e si snoda tra le colline del maceratese.

Altri percorsi percorribili nelle Marche in bici sono quelli della provincia di Fermo, di Ancona e di Pesaro, con itinerari che toccano borghi, rocche, castelli e promontori.

Nel sito web di Marche Outdoor è possibile trovare tutte le informazioni sui sentieri ciclabili e ispirazioni per soste e visite.

La filosofia del progetto Marche Outdoor è stata accolta anche dall’artista Michelangelo Pistoletto. Il concetto “Marche Rebirth” nasce proprio dalla sua visione della regione come luogo di “Rinascita”. Per questo, la sua opera “Il Terzo Paradiso”, rappresentato da tre anelli concentrici, si rifà proprio ai percorsi ciclabili suggeriti dall’iniziativa. Un connubio, quello tra turismo e arte, che conferma quanto i paesaggi marchigiani siano realmente un capolavoro da scoprire lentamente e in ogni particolare, proprio come un quadro o una scultura.

marche in bici

Il concetto di “Terzo Paradiso” per l’artista Pistoletto

Leave a Reply