A 3.650 metri d’altitudine, a Lhasa, capitale del Tibet, si staglia il Palazzo Del Potala. Un nome e un edificio che probabilmente non dirà nulla ai più, ma che è stato la residenza del Dalai Lama e che oggigiorno è un museo. Tenzin Gyatso, attuale nonché quattordicesimo Dala Lama del Tibet fuggì da qui a Dharmasala (India) in seguito all’invasione cinese ed alla fallita rivolta del 1959.

La storia del Palazzo del Potala

Si tratta di una costruzione imponente e maestosa, alta tredici piani e contenente più di mille stanze e duecentomila statue (!), che prende il nome dal monte Potala, letteralmente “montagna dell’anima”. La prima pietra di questa meraviglia architettonica fu posata nel settimo secolo dopo Cristo: a quanto ricostruito dagli storici fu il primo imperatore del Tibet, Songtsen Gampo, nel 637 a iniziare la costruzione di un primo palazzo per celebrare la moglie. Ma fu il quinto Dalai Lama, Lozang, Gyatso, a dare il “la” all’edificazione del Palazzo del Potale vero e proprio, nel 1645. Solo nel 1964, dopo la sua morte, finirono i lavori. Nonostante i danneggiamenti subito durante la rivolta contro il governo cinese del 1959 il Palazzo si è conservato ottimamente, tanto da essere inserito tra i patrimoni dell’umanità dell’Unesco nel 1994.

Palazzo del Potala Tibet

L’architettura e gli interi del Palazzo del Potala

Costruito come detto a 3.700 metri sopra il livello del mare su uno dei versanti della cosiddetta Montagna Rossa, il Potala presenta un’architettura tipica di una fortezza, con tetti piatti ai vari livelli e mura.
Del complesso, immenso, due le tappe obbligate, ovvero il Potrang Karpo (Palazzo Bianco) e il Potrang Marpo (Palazzo Rosso).
Il Palazzo Bianco è quell’ala del Potala che ospita la residenze del Dalai Lama, costruita per il quinto “maestro oceanico” e allargata dal tredicesimo a inizio XX secolo. Si tratta di una parte destinata a residenze, uffici e biblioteche, ma anche al riposo dei otto Dalai Lama, visto che qui sono conservate le tombe di otto di loro.
Il Palazzo Rosso, invece, è quella sezione dedicata a riti, studi e preghiere buddiste, ospitando numerose cappelle, sale e gallerie, oltre che la tomba del tredicesimo Dalai Lama.

Potala Palace

Leave a Reply