“Nel mezzo del cammin di nostra vita mi ritrovai per una selva oscura: ché la diritta via era smarrita”

Inizia così la Divina Commedia di Dante Alighieri, o meglio, inizia con questa terzina il primo canto della cantica dell’Inferno.

La discesa negli inferi e la risalita verso il paradiso – facendo tappa in purgatorio – non è solo una metafora di caduta e rinascita. Anzi, è realtà ed è un percorso che si può percorrere passo dopo passo, scalino dopo scalino. In Portogallo, infatti, esiste un pozzo che permette di scendere e salire su scale a spirale e percorrere tutti e nove i cerchi dell’inferno del Sommo Poeta, tra gironi e bolge

Stiamo parlando della Quinta da Regaleira (o Palácio da Regaleira), tenuta situata nel centro storico della città di Sintra, a nord-ovest di Lisbona, e costruita – nella veste attuale – tra il 1904 ed il 1910 su progetto dell’architetto italiano Luigi Manini  e su commissione di António Augusto Carvalho Monteiro, che aveva acquistato la proprietà nel 1892.

Un luogo dal fascino unico e avvolto da un alone di mistero, suggestione e magia che lo rendono una delle tante bellezze portoghese da raggiungere, conoscere e visitare. Non a caso il palazzo e i giardini della Quinta da Regaleira sono Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

Uno degli scorci più fascinosi di questa località magica è proprio il cosiddetto “Pozzo Iniziatico”, costituito da una scala a spirale di nove piani, dalla quale si scende fino a 30 metri di profondità. Il luogo si ispira ai cerchi, ai gironi e alle bolge della Divina Commedia: esattamente come la torre invertita dell’inferno dantesco scende in profondità nelle viscere della terra. In fondo al pozzo, infine, è scolpita la croce dei Templari, realizzata con un mosaico.

Leave a Reply