Sono un simbolo della cultura Sudamericana, specialmente quella delle Ande, e sono fortemente legati alla simbologia degli Inca: sono sinonimo di vita e di rispetto per la natura. Sono gli alpaca, simpatici animali pelosi e saltellanti.

Solitamente vivono e pascolano liberamente sulle Ande, ad altitudini comprese tra i tremila e i cinquemila metri. Grazie alle proprietà isolanti del loro vello, riescono a sopravvivere a condizioni metereologiche estreme. Sono animali che devono vivere in gruppo, insieme alla loro specie, se da soli si lascerebbero morire di solitudine.

Per accarezzarli, pensate un po’, non c’è bisogno di prendere nessun aereo e attraversare l’Atlantico. Non ci crederete mai, ma a una manciata di minuti da Milano, in quel di Paderno Dugnano, si trova l’Alpacamp, “Il campo degli angeli”, dove, grazie a visite guidate, è possibile entrare in contatto con il magico mondo degli alpaca, e non solo. All’interno del camp, infatti, si possono trovare diversi cani molto affettuosi, un’oca in cerca costante di coccole, varie galline e galli di ogni specie e la pecora Lewis.

Qualche altra curiosità sugli alpaca? Il loro pelo, anallergico e ignifugo, è assai pregiato, e viene considerata una fibra di lusso. Ma le particolarità di questo buffo animale non sono finite qui: l’alpaca non esiste in natura ma è invenzione dell’uomo, dato dall’incrocio tra un lama e una vigogna. Infine, sono molto intelligenti e hanno un sistema “matriarcale” per cui quando passeggiano si mettono in fila secondo l’alpaca femmina più anziana che si mette a capofila.

Leave a Reply